I video porno in diretta di mia sorella

Mia sorella Amy mi chiama spesso per dei consigli. Ho cinque anni più di lei e vado al college, quindi vedo il mondo un po’ diversamente. L’ultima volta mi ha chiesto cosa fa impazzire i ragazzi, perché da un anno ha una cotta per un ragazzo ma non sa come conquistarlo. Le dissi come vestirsi, come comportarsi per essere figa e così via, poi le dissi che doveva imparare il sesso. Mi offrii di aiutarla e le dissi di spogliarsi e di sdraiarsi sul letto. Lei lo fece e poi le dissi esattamente come rilassarsi. Mi ricordai un porno in cui una ragazza che aveva fatto un ottimo lavoro, quindi le dissi come toccarsi. Accarezzarsi le tette, che erano sode e rotonde, strizzarsi i capezzoli, bagnarsi le dita e accarezzarsi il clitoride. Non riuscivo a credere che lo fece davvero come avevo detto. Stavo guardando un p***o gratuito in diretta ed ero io a comandare! Allora le dissi di mettersi le dita nella vagina e di farle scivolare dentro e fuori e lei si divertì molto e iniziò a respirare forte e poi a gemere. Le domandai come le sarebbe piaciuto un cazzo dentro, e lei disse che sarebbe stato molto bello. Ebbi un’erezione e iniziai ad accarezzarmi il pene. Ero piuttosto dispiaciuto che fosse solo un video in diretta, semplicemente cyber sex – avrei preferito di gran lunga essere nella stanza con lei. Mi stavo segando come un pazzo e le dissi di mettersi sulla pancia, infilarsi un cuscino tra le gambe, e di scivolarci sopra. Lo fece e io la guardai da dietro, immaginando il mio cazzo dentro di lei e sentivo le sue calde natiche che mi toccavano l’inguine. Gemette tante e tante volte, e poi venne, e venni anche io. Poi mi ringraziò per la lezione e dissi che per me era stato bello guardarla – meglio del porno commerciale. E mi domandò se sarei tornato a casa per le vacanze, perché è ancora insicura e preferirebbe che le mostrassi tutti i trucchetti in prima persona.